Pagine

Problemi su vidtomp3 italiano

Difficile è stato progettato e le trattative con il Fondo monetario internazionale (FMI) sulla sostenibilità del debito sovrano greco. In serata, si è detto che i ministri stavano lavorando su una soluzione con cui si potrebbe essere l'obbligo del Fondo di soddisfare il rapporto vidtomp3 debito greco entro il 2020, stampa a 120 per cento del prodotto interno lordo (PIL), il limite superiore di quello che è considerato sostenibile a lungo termine. UE monetari Olli Rehn ha detto vidtomp3 che il gruppo deve fare di euro nei prossimi anni, se necessario, ulteriori decisioni per garantire la sostenibilità del debito. L'implicito Rehn soluzione potrebbe essere che l'obiettivo rimane impegnata a 2020 e dei paesi euro si impegnano a deviazioni future in futuro di stare da solo. Altri articoli Volker Wieland, "Un taglio di capelli da sola non aiuta molto" Bundesbank loda adeguamento nei paesi in crisi Una proposta per il riacquisto di titoli obbligazionari di cui diversi scenari. Dom si sono riuniti miliardo di euro o 0,5 punti percentuali, se la Grecia avrebbe acquistato le obbligazioni emesse taglio di capelli a marzo per metà prezzo. Come "corridoio attualmente ragionevole" si intende la vidtomp3 troika riacquisto di obbligazioni vale dieci miliardi di euro a un prezzo compreso tra 30 e il 35 per cento del loro valore nominale. Se i paesi della zona euro hanno il 50 per cento del suo valore, il debito si ridurrebbe entro il 2020, grazie a questo passo di 2,4 punti percentuali. L'opzione per forzare creditori privati ​​di partecipare al riscatto, rifiuta la carta. A seconda delle obbligazioni termine greco sono attualmente 20 a 30 centesimi per ogni euro. Il settore privato detiene ancora circa 60 miliardi di euro di tutti i titoli di Stato greci per un importo di 340 miliardi di euro. Vidtomp3 Un riscatto è, secondo funzionari dell'UE catturare 30-40000000000. Una riduzione del debito di circa il 144 per cento al 120 per cento significa l'eliminazione di oltre 50 miliardi di euro.

Nessun commento:

Posta un commento